Il Progetto.

La lista denominata ” Repubblicani Democratici con Napoli Oltre” vuole fornire una doverosa conoscenza dei principi che sono alla base della propria genesi.

Una lista elettorale deve, a nostro avviso, fornire le proprie credenziali politiche e valoriali.

Non perché servano a creare consenso, ma solo perché la democrazia lo richiede.

Questa sfida è innanzitutto il prosieguo di un impegno costante quotidiano sul versante dei valori Costituzionali e di un Associazionismo Solidale e ben radicato nei territori. Non è una lista costruita in laboratorio, è un percorso trasparente di condivisione di progetti e valori.

Un rinnovamento che guarda ai grandi momenti di alta politica vissuti dalla nostra nazione, senza nostalgia ma ricercando nel presente, nei giovani, le forze sulle quali costruire una città diversa.

Il nostro convinto posizionamento non poteva che essere nella coalizione progressista a sostegno del Candidato Sindaco Gaetano Manfredi.

La nostra visione della campagna elettorale tende ad escludere l’idea che quanti abbiano sensibilità, opinioni, progetti seppur radicalmente diversi dai nostri siano ” nemici”.

La nostra città è profondamente ferita, lacerata, impoverita, impaurita, di tutto ha bisogno fuorché di guerre di potere o idee predatorie.

La nostra città ha bisogno di confronti, dibattito, concretezza, fatti, che migliorino la vita delle persone e la fruibilità dei servizi comunali.

Serve una Pubblica Amministrazione terza tra le parti, serve un opposizione che non cerchi il piccolo ” accordo” , ma che svolga pienamente il suo ruolo di controllo democratico.

Serve riportare al centro città e persone, che non sono sudditi, con i quali trovare forme di coinvolgimento democratico.

Bisogna dare prestigio alle istituzioni: è questo il vero primo passo per sconfiggere la delinquenza, il malaffare e quella zona grigia che ne è parte essenziale.

Bisogna dire con chiarezza che l’illegalità non ha scusanti, che il territorio deve controllarlo lo stato, che chi si candida deve farlo in netta contrapposizione ad ogni forma di interesse personale o peggio ancora di dipendenza da lobbies e gruppi di potere.

Per la nostra lista “Repubblicani Democratici con Napoli Oltre” , questi valori non sono mediabili.

In coerenza con ciò, le nostre liste sono realmente aperte a tutti i soggetti che vogliono liberamente affacciarsi alla politica, creare una comunità di valori, che anche dopo la campagna elettorale sia parte attiva nella elaborazione di idee, progetti e azioni concrete per migliorare la vita e i servizi pubblici nell’ ambito dei vari e diversi territori cittadini.

Partecipare senza dover essere per forza figli di affermati potentati, entrare nelle stanze dove si formano le decisioni senza dover essere portatori di interessi pre determinati.

Vorremmo essere un canale di libertà, partecipazione e formazione di giovani con capacità di confrontarsi liberi tra liberi, per superare steccati e barriere che hanno sclerotizzato istituzioni e partiti.

Nella nostra lista la Costituzione è la stella imperitura alla quale guardare.

Crediamo nei valori universali di eguaglianza, siamo nemici delle discriminazioni, vogliamo combattere la marginalità sociale vero brodo di coltura del malaffare.

Per questo serve Cultura, Iniziative Culturali, azione di contrasto all’ abbandono scolastico, allo sfruttamento del lavoro minorile.

Per la nostra lista le Donne non sono un problema da quota rosa. Sono parte della ricchezza di diversità che madre natura ci ha donato.

La diversità di genere, le scelte in tal senso, qualsiasi esse siano, sono portatori di ricchezza e devono essere parimenti tutte oggetto di uguali diritti.

Sarebbe bello poter costruire, senza populismi deleteri, un luogo fisico chiamato libertà.

Un utopia forse, però un utopia per la quale vale continuare a impegnarsi.

Noi possiamo non interessarci alla politica, ma la politica si interesserà comunque di noi, anche in nostra assenza.

Basti vedere i cambiamenti climatici o, più a noi vicino, il fallimento di qualsiasi politica sul ciclo dei rifiuti.

Una città sporca, con le ” ecoballe” ancora tutte al loro posto, i roghi, i cumuli d’immondizia e senza impianti per lo smaltimento dei rifiuti.

La nostra lista, pertanto, manterrà la disponibilità a dare spazio a giovani, mondo del lavoro, dell’ associazionismo, delle professioni, che, aderendo ai nostri valori fondanti, vogliano essere partecipi di una volontà di cambiamento, camminando insieme dentro dentro una comunità.