di Maurizio Di Gennaro

Sarebbe un bene per tutte/i se la prossima amministrazione comunale attuasse una concreta politica di incentivi alla creazione e allo sviluppo socioeconomico di cooperative di produzione e lavoro, di vere cooperative sociali, di enti del terzo settore che non scendono a compromessi con la visione distorta dell’ “impresa sociale”.
Incentivi fiscali, amministrativi, di logistica, economici…
Una rete del terzo settore e della cooperazione che non commetta gli errori compiuti dalle realtà consortili che hanno tradito la missione fondamentale della cooperazione.

Altri Articoli